10.29.2015

LIFE: un'ufficio in movimento


Qualche tempo fa leggevo un articolo di casafacile nel quale il direttore parlava di come oggi sono cambiate le abitudini lavorative, di come non si ha più l'esigenza di una postazione fissa, della possibilità di lavorare dove si vuole grazie a pc portatili, wi fii gratis, in ormai sempre più posti, e questo mi ha fatto pensare alla mia esperienza.
Ormai sono 5 anni che sono laureata, e posso dire che tra alti e bassi ho sempre lavorato, certo non che sia un lavoro stabile, che mi dia da mangiare tutti i mesi o che mi permetta tante cose, ma è il lavoro che mi piace e che per ora voglio fare, tranne un breve periodo di un anno come tirocinante in uno studio di architettura, dove avevo la mia postazione fissa, da quando sono laureata io ed il mio pc portatile vagabondiamo da un posto ad un'altro, tra appuntamenti diversi in diversi posti di Roma. Quindi posso dire di essere ormai abituata alla mobilità del mio ufficio, ci sono sia lati positivi che negativi di questa instabile posizione, tra quelli positivi sicuramente il fatto di non trovarsi mai tra le stesse quattro mura, alla tessa scrivania, di lavorare in varie postazioni, al bar, al parco, a casa propria, ormai non vado mai fuori al paese senza il mio fido pc, ho sempre la possibilità di controllare le mie cose e i miei documenti ovunque. Uno dei lati negativi è sicuramente il non staccare mai dal lavoro, giorni festivi, lavorativi, orari assurdi, mattina o notte, non cambia se con te hai sempre il tuo pc, puoi accenderlo quando vuoi. L'instabilità di un non ufficio forse si è il risultato delle nuove forme di lavoro, di un mondo che sta mutando e con lui gli spazi, ma è anche l'altro lato della medaglia, di un lavoro sempre più instabile, di posizioni in continuo mutamento. 
Voi che ne pensate? scorrendo indietro sul mio instagram ho trovato varie foto delle mie postazioni spesso arrangiate o occupate da un peloso aiutante!






Nessun commento:

Posta un commento

...thank you!