4.08.2013

LANDSCAPE DESIGN: High Line NYC


Fin dalle prime immagini ho amato follemente questo progetto, studiando per l'esame di stato da Paesaggista, ho avuto l'occasione di approfondire e studiare uno degli esempi emblematici della fusione della progettazione paesaggistica e della riqualificazione urbanistica, così ho voluto tirar fuori tutti i miei appunti per condividerli con voi.
L'High Line di New York oggi è un parco lineare realizzato lungo una linea ferroviaria in disuso, che si estende per circa 1,22 Km ma che è in continua evoluzione. La linea ferroviaria fu costruita all'inizio del 1930, per il trasporto su ferro di prodotti grezzi e lavorati, la scelta di costruirla rialzata fu fatta per non interferire con il traffico viario locale; nel 1950 la linea subisce un calo del traffico ferroviario, fino al completo abbandono negli anni 1980. Da qui si inizia a parlare di abbattere la ferrovia, ma un associazione di quartiere, la Friends of High Line, si batte contro la demolizione e in favore della realizzazione di un parco lineare rialzato. Il progetto è una sorta di linea verde, ispirato alla Promenade Planteè parigina, che corre tra gli edifici; è stato realizzato dagli architetti Diller Scofidio+Renfro e James Corner Field Operation, approvato nel 2002 e iniziato nel 2006. Grazie alla realizzazione del parco il mercato immobiliare è cresciuto e ha migliorato notevolmente la qualità di vita del quartiere. Nei vent'anni in cui la linea ferroviaria è giaciuta in stato di abbandono, hanno reso possibile la nascita di specie spontanee che poi sono stata riutilizzate per la progettazione stessa del parco; anche per i materiali artificiali sono stati usati tutti materiali già presenti nel luogo e che richiamano la vecchia anima del nuovo parco, cemento, ferro e legno.
Il visitatore cosi si trova a camminare tra sterpaglie spontanee, un boschetto di Betulle, affacci sul fiume Hudson, passerelle in cemento, sentieri incorporati con i binari ferroviari, legnami riutilizzati della vecchia ferrovia; il tutto accompagnato da attrazioni culturali, spettacoli, mostre ed eventi temporanei.
La riprogettazione ha creato così uno spazio pubblico aperto rialzato che si evolve e muta con la città circostante.
Uno degli esempi di Landscape Design che coniuga maestralmente il riutilizzo, lo studio delle specie botaniche e la progettazione paesaggistica.
Qui di seguito alcune immagini scovate in pinterest, purtroppo non sono mai stata a New York ma spero presto di poter visitare questa magica città e i suoi splendidi parchi!









5 commenti:

  1. Ciao! C'è un premio per te sul mio blog! http://athenaenoctua2013.blogspot.it/2013/04/the-versatile-blogger-blogger-simpatico.html

    RispondiElimina
  2. Ciao! C'è un premio per te sul mio blog! http://athenaenoctua2013.blogspot.it/2013/04/the-versatile-blogger-blogger-simpatico.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille!!! Lo "ritirerò" al più presto!!!!

      Elimina
    2. Fai con comodo, non c'è fretta! Mi sono imbattuta da poco in questo tuo blog, ma mi ha incuriosita molto, e le tue foto colorate mettono di buon umore!
      Per sbaglio ho postato due volte il commento (oggi internet mi fa dannare), se vuoi cancellarne uno, fai pure!
      Ancora complimenti per il tuo blog e buona notte! Cristina :)

      Elimina
    3. Grazie mille, mi fa piacere che ti piaccia e che mi seguirai!!!
      Anche io sono venuta a trovarti nel tuo blog e penso proprio che sarò una tua lettrice!!!
      a presto!

      Elimina

...thank you!