2.16.2013

LANDSCAPE DESIGN: Fumone.2013 [1]

"Quando Fumone fuma, la campagna trema"


Era proprio cosi, nel corso del Medioevo, grazie alla sua collocazione geografica, questo paesino, oggi di appena 2.000 abitanti, arroccato su un'altura tra le porte di Roma e il corso del fiume Liri, diventò perno fondamentale per il controllo del territorio e per avvisare gli abitanti delle campagne del pericolo di invasioni tramite segnali di fumo da cui prende il nome. Altra nota storica è stata l'esilio di Papa Celestino V dopo aver abdicato, che venne mandato a Fumone dal nuovo Papa per paura di un possibile ritorno ai poteri pontifici.
Oggi Fumone è uno splendido centro medievale mantenuto in tutte le sue strutture in pietra, la porta d'entrata al centro storico mantiene ancora l'aspetto che aveva nel Medioevo quando arrivavano i pellegrini, che percorrevano la strada che ancora oggi porta al castello.  Questo, che si trova all'interno del centro storico, è cinto da mura e al suo interno conserva il secondo giardino pensile per estensione in Europa, fu proprietà della Santa Sede fino a quando non venne ceduto ai marchesi Longhi, gli attuali proprietari.
Purtroppo la nostra visita si è dovuta limitare al centro storico senza poter visitare il castello e il suo giardino, ma ci siamo ripromessi, io e l'intruso che compare nelle foto, che presto torneremo per continuare la visita e spero di poter condividere con voi nuove foto.
Buon fine settimana!



















- photos by me - do not use them without permission -

Nessun commento:

Posta un commento

...thank you!