1.30.2013

LIFE: Il mondo visto dal mio INSTAGRAM [#gennaio]

Il primo mese del 2013 è passato, come è stato il vostro Gennaio? Il mio è passato un po in sordina, ho ricominciato a lavorare dopo la pausa festiva più lunga del previsto, forse un giorno vi parlerò di quello che faccio e di cosa vorrei fare da grande, forse un giorno riuscirò a realizzare i miei sogni, oggi che è ancora tutto da costruire porto avanti le mie passioni, i miei progetti e desideri. 
Ho pensato di condividere con voi mese per mese tutto ciò che mi circonda non visto dalla mia macchinetta fotografica, ma dal mio cellulare, su INSTAGRAM. Da appassionata di fotografia, ritratti e paesaggi, penso che anche un semplice clik dal cellulare possa immortalare attimi della nostra vita, luoghi, paesaggi, oggetti o persone, spesso mi capita di scorrere indietro la galleria delle immagini e sorridere su foto vecchie, ricordare momenti passati, una serata con gli amici o un luogo lontano. Così visto che questo blog nasce come contenitore della mia vita, di tutto quello che sono, vorrei racchiudere in un post il mio mese, per poter sorridere quando tra qualche tempo leggero questo post!



- photos and graphics by me - do not use them without permission -

1.28.2013

COLOURS: I colori dei post di [Colorando la nostra vita]

Soffione
Eccoci qui, con questo post si conclude una piccola rubrica che ci accompagna da quando ho aperto il blog. Colorando la nostra vita nasce con l'intento di condividere con voi la mia passione per i colori e la natura attraverso post monocolore, con spiegazioni sui colori, gli effetti che questi hanno su di noi e delle specie vegetali annesse. Con questo post di chiusura volevo raccogliere tutti i link dei post precedenti, condividere con voi alcune delle mie creazioni grafiche. Spero che ci saranno tante altre rubriche come questa che mi hanno appassionato, dato la voglia della ricerca,  dell'approfondimento, la scoperta di specie che conoscevo poco o di particolari tipi di ibridi.


Non ti scordar di me
Arancio
Foglie
Corteccia
Rosa
Rosso
Violetta
Primula

- graphic by me - do not use them without permission -

1.25.2013

COLOURS: Ranuncoli

Ieri non so perché ma mi sentivo ispirata, tra mille progetti, sogni, corsi che vorrei fare, nuovi post che vorrei scrivere, ho pensato di aggiungere al blog una nuova categoria\etichetta\rubrica, come vogliamo chiamarla, "Flowers", dove attraverso post dedicati ogni volta ad una specie di fiori, condivido con voi le mie ricerche, scoperte e letture. Inauguriamo quindi questa nuova sezione con i Ranuncoli.








E' una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Ranuncolaceae, che comprende più di 500 specie di cui 58 in Italia caratterizzati da 5 petali, l'origine di questi eleganti fiori è l'Asia, il nome deriva dalla predilezione di questa pianta per le zone umide e quindi associato alla rana. Cresce spontaneamente nel bacino Mediterraneo, in Europa, Asia, Africa, e America del Nord, l'habitat che preferisce varia dai prati alle paludi, dagli ambienti rocciosi alle aree incolte.
La riproduzione avviene per impollinazione, soprattutto attraverso le api; il fusto può avere un portamento sia eretto che strisciante ed alcune specie possono raggiungere fino ad un metro di altezza; i fiori sono non profumati e possono avere varie sfumature, dal giallo, all'arancione, dal rosso al rosa, fino al bianco.
Viene utilizzata come pianta ornamentale nei balconi o terrazzi perché può essere coltivata anche in vaso, è anche coltivato industrialmente come fiore reciso. Essendo una pianta rustica si adatta bene a qualsiasi condizione, prediligendo sempre posizioni soleggiate solo in alcune ore del giorno, quelle meno calde, con terreno umido, amando sempre più il freddo che il caldo, per la potatura basta asportare le parti secche della pianta. Nella maggior parte di queste specie la fioritura è da febbraio fino a giugno, ma in alcuni casi può durare per tutta l'estate, il periodo migliore per la piantumazione è invece in autunno o primavera, tutte le parti verdi della pianta sono tossiche sia per gli animali che per gli uomini se ingeriti non essiccati. Tra le specie più comuni in italia ci sono il Ranunculus Ficara, Favagello, con foglie carnose e lucide, fusto robusto e cavo, fiori giallo lucenti formati da 8-12 petali, predilige luoghi umidi e ombrosi; il Ranunculus Glacialis, Ranuncolo dei Ghiacciai, cresce sulle Alpi, su ghiacciai e morene, ha piccoli fiorellini con 5 petali di colore bianco-rosato; il Ranunculus Asiaticus, Ranuncolo Asiatico,con steli eretti e leggermente pelosi, fai fiori rossi, bianchi, gialli o porpora hanno petali che formano una profonda corolla, ama crescere su suoli rocciosi; o il Ranunculus Gramineus, Ranuncolo Gramineo, ha foglie lunghe e lineari, cresce su pendii asciutti e rocciosi e fiorisce da aprile a luglio.
Di seguito vi lascio delle splendide immagini che potete trovare nel mio pinbord "Ranuncoli".








1.23.2013

COLOURS: C'è una pianta per ognuno di noi


Molto spesso, per mancanza di tempo, dimenticanza, condizioni non ottimali, le nostre piante appassiscono o si seccano sui nostri davanzali o nelle nostre case;, altre volte invece perché non abbiamo abilità nella cura delle essenze vegetali.  Questo però non ci deve impedire di avere un davanzale verde, o una piantina sulla nostra scrivania in ufficio o magari di donare una pianta a un nostro caro. In nostro soccorso ci vengono le succulente, o più comunemente conosciute come piante grasse [un esempio è l'Aloe Vera, di cui ne ho parlato QUI]. Queste piante hanno sviluppato delle foglie carnose e lunghe radici che permette loro di sopravvivere nei climi secchi e aridi, i più avversi allo sviluppo vegetale per le elevate temperature e poche precipitazioni, infatti  immagazzinano l'acqua che non evapora, che rimane nei fusti succulenti creando una vera e propria riserva idrica. 
Proprio per tutte queste caratteristiche sono piante che si possono adattare anche nelle nostre case, sono ideali per chi ha poca dimestichezza con le piante, inoltre sono belle ed ornamentali grazie anche alle splendide fioriture che ci regalano nei mesi più caldi, spesso da maggio a novembre, per non parlare poi della loro caratteristica di assorbire le onde elettromagnetiche, riducendo l'inquinamento prodotto dai nostri elettrodomestici.
Qui di seguito alcuni spunti su come creare dei terrari per le nostre succulente che ho scovato qua e la su pinterest e che potete trovare nella mia pinbord "Piante Grasse".
Che ne pensate? Non sono splendide queste sistemazioni, magari per colorare la nostra scrivania in ufficio, o la nostra postazione pc a casa?!








Dimenticavo, sono una bell'idea anche per le bomboniere, per la mia tesi specialistica, ho pensato di regalare a tutte le persone a me vicine un portachiavi: una MINI piantina grassa in un cilindro trasparente con la base di sughero, per permettere di umidificarle, con un gancio e con le nozioni essenziali sulla piantina e su come  prenderne cura. Alcune non hanno superato la prova del nove, altre invece sono cresciute, sono state rinvasate e continuano a crescere anche dopo 2 anni. Questi piccoli portachiavi li ho trovati in un negozio di bonsai qui vicino casa mia, ma posso lasciarvi il sito da dove questo negozio si rifornisce Mini Piante Grasse.

1.21.2013

COLOURS: Bianco

Bianco
Il colore neutro per eccellenza che funziona in associazione con qualsiasi colore, rappresenta l'innocenza, la purezza, la neve, il latte, l'affidabilità, l'onestà, buon auspicio e fortuna. Contiene tutti i colori dello spettro elettromagnetico ed è anche chiamato acromatico. Newton fu il primo a dimostrare che conteneva tutti i colori, è il colore di uno dei giocatori del gioco da tavola, ed è usato nei movimenti contro la violenza sulle donne. In Cina e in India è il colore del lutto, della morte e dei fantasmi; in Giappone invece, come in occidente è il simbolo della sposa, come nel cattolicesimo che rappresenta il Natale, la Pasqua, usato anche nei battesimi e nei matrimoni.
E' il colore dei fiori della Magnolia, dei fiori candidi e luminosi del Viburno, di quelli piccoli e esili dell'Anemone; più il fiore è consistente e più il bianco sarà pieno e brillante. In inverno è il colore predominante, è il colore dei fiocchi di neve che ricoprono il paesaggio, della brina dell'alba, ma è anche il colore del Bucaneve, dei Campanellini. In primavera è il tempo delle Rose, dei fiori delle Spiree, delle svariate varietà del Viburno, in estate del Giglio Bianco dall'intenso profumo.  E' il colore delle Calle che rappresentano l'unione dell'amicizia, dei Crisantemi che spesso vengono utilizzati come omaggio ai propri defunti, o i ciclamini che si trovano spesso nelle nostre case. E' il colore della corteccia striata della Betulla, dei fiori della Catalpa, del Corniolo. Di questo colore sono i fiori come i Narcisi, il Giaggiolo, il Crocus, il Ranuncolo o il Cisto.

Calla

Crisantemo

Ciclamini



Post correlati:


- photos by me - do not use them without permission -

1.18.2013

COLOURS: Aloe vera - Aloe Barbadensis

Una delle caratteristiche che spesso mi trovo a studiare, ricercare ed approfondire delle piante sono i loro usi cosmetici e terapeutici, un po' perché il mondo della cosmesi mi è sempre interessato, come per la maggior parte delle donne, un po per la mia passione per il mondo vegetale e per gli usi che si possono fare. Per questo vi parlo oggi dell'Aloe Vera che ho utilizzato in prima persona, non so se questa diventerà un appuntamento mensile, intanto vi lascio la mia esperienza.
L'Aloe Vera o Barbadensis è una pianta officinale, appunto perché usata per la produzione di medicinali, fa parte delle succulente, o piante grasse, perché tramite i loro tessuti riescono ad immagazzinare acqua e resistere in ambienti avversi per siccità e temperatura. Originaria dell'Africa, ama i climi caldi e secchi, le zone rocciose e soleggiate e tollera bene la siccità; può essere coltivare in casa, sia in vaso che in terra, se si dispone di un terrazzo o balcone soleggiato. Utilizzata già nel 2000 a.C. dagli Assiri, è noto l'uso che ne faceva Cleopatra per mantenere giovane e fresca la sua pelle del viso e del corpo.
Molto conosciute sono le sue proprietà medico cosmetiche per il trattamento di ustioni e scottature, le sue virtù salutari e curative, aiuta a depurare l'organismo e come antibiotico naturale. Nell'industria cosmetica viene adoperata soprattutto la sostanza gelatinosa che è contenuta nelle foglie, può essere adoperata per la protezione delle pelli sensibili, come scrub per il corpo, maschera per il viso, mani screpolate o impacco pre-schampoo o per migliorare l'aspetto delle cicatrici. Personalmente ho scoperto le doti dell'Aloe Vera qualche estate fa, quando in vacanza in Sardegna mi sono ustionata il collo dei piedi, per alleviare il fastidio sono entrata in un'erboristeria e la commessa mi ha consigliato una crema, di cui non ricordo il nome, al 99% all'Aloe che mi ha subito alleviato il dolore. 


- photos by me - do not use them without permission -

1.16.2013

LANDSCAPE DESIGN: Davanzali verdi [Venezia.Treviso.2012]

Quando visito nuovi posti, città o borghi, non so perché ma una delle cose che mi colpiscono e che mi soffermo quasi sempre a fotografare, sono portoni e davanzali verdi. Per quest ho voluto raccolgiere in un post tutte le foto più belle che ho scattato ai davanzali verdi di Venezia e Treviso. Due città che, come già vi ho detto in due post precedenti (Venezia e Treviso), mi hanno colpito per la cure e l'attenzione per il verde, e non solo quello dei grandi parchi o della campagna, il verde urbano privato, fatto di balconi, davanzali e terrazzi.
E voi come sono i vostri davanzali?








- photos by me - do not use them without permission -

1.14.2013

COLOURS: Grigio

Grigio
Colore comune in natura, simboleggia saggezza, l'età avanzata, è ottenuto dalla mescolanza di nero e bianco, per questo è anche il colore dell'equilibrio perché li contiene entrambi. Promuove la produttività e stimola la creatività, segno di emotività e di buona salute, ritenuto colore monotono e piatto spesso è associato a umore fiacco e cattivo stato d'animo. Nell'ottica è usato per la produzione di lenti solari perché mantiene la visibilità e non altera la percezione dei colori, nella pittura spesso usato per creare ombre naturali, Nella religione simboleggia il colore delle ceneri, assumendo il significato di lutto e rispetto, è associato alla sfera intellettuale per il nome della sostanza che compone il cervello, la materia grigia appunto.
In natura il grigio è difficile da trovare, una pianta che appare grigia ha più i riflessi dell'argento, come l'Olivo, l'Artemisia o il Pyrus salicifolia pendula che sembra una nuvola luccicante. Possiamo trovarlo sulla corteccia di alcuni alberi o arbusti, soprattutto quelli più vetusti, come quella del Sorbo, del Ciliegio o del Pioppo Tremulo. Di questo colore sono il fogliame dell'Artemisia, del Senecio o della Lavandula. Un colore inusuale ma che può riservare affascinanti effetti e numerose sfumature, dall'argento, al bianco, al nero nelle tonalità più scure.






Post correlati:


- photos by me - do not use them without permission -

1.11.2013

COLOURS: I colori di Gennaio


Oltre all'Elleboro, il fiore tema del calendario per il desktop che trovate QUI,  ci sono altre fioriture che donano un tocco di colore e vivacità a questo periodo freddo e molto spesso caratterizzato da giornate grigie. Naturalmente, per troppo freddo, in inverno non si assiste al tripudio di colori che possiamo vedere in primavera, ma nonostante le avversità ci sono alcune varietà che possono fiorire anche in Gennaio.
Tra quelle esistenti ci sono:

Elleboro - Fonteimmagine:Wikipedia
l'Elleboro, chiamato anche rosa di Natale perchè fiorisce in pieno inverno; può variare dal bianco - rosa fino ad arrivare al verde. Si può coltivare sia in vaso che in giardino. Tra le varie specie una spicca per una caratteristica: l'Helleborus viridis dalle corolle verdi.

Croco - Fonte immagine Wikipedia
Il Croco, una pianta erbacea perenne con il fiore a forma di coppa, diffuso in tutto il bacino Mediterraneo, che può essere coltivato in vaso nelle nostre case.

Camelia - Fonte immagine: Wikipedia
La Camelia, con il fiore a forma di una rosa, che vira dal bianco al porpora, ottima per ornare il giardino, in gruppo o a formare una siepe, non ama essere piantata in terrazzi e si può crescere o in forma di arbusto o di albero.

Bucaneve - Fonte immagine Wikipedia
La Bucaneve, anche conosciuta come Stella del Mattino perché è tra i primi fiori che sbocciano all'inizio dell'anno, può capitare di vederla fare capolino dalla neve appena caduta. Ha la capacità di adattarsi facilmente e può essere coltivata senza troppi problemi.

Gelsomino d'inverno - Fonte immagine Wikipedia
O il Gelsomino d'inverno, tra le piante più note e coltivate nel nostro paese, ci regala fiori di un bianco candido che possono presentare sfumature di un rosa pallido.

E voi che piante conoscete che fioriscono in questo periodo?


1.09.2013

LANDSCAPE DESIGN: Treviso.2012



Come vi ho già parlato ho passato una giornata a Treviso, una splendida città del Veneto, della quale sono rimasta letteralmente affascinata. Sarà stato il periodo natalizio, l'atmosfera che si respirava, le lucine, gli addobbi, ma ho scoperto una città elegante e curata. Il centro storico, non molto grande, è pieno di vicoletti  inaspettati, il rumore dell'acqua lenta e imponente che scorre tiene compagnia creando un'atmosfera quasi irreale, balconi e davanzali curati nei minimi dettagli. Per me che sono di Roma è sempre grande lo stupore di scoprire città per niente caotiche, silenziose, nelle quali sembra che il tempo si dilati, non che non mi piaccia il caos della mia città, che adoro, ma ogni tanto staccare la spina fa bene alla mente e vivere con ritmi diversi, anche solo per un giorno, rigenera anche il corpo.
Vi lascio qui Treviso vista dai miei occhi.

QUI troverete le mie foto di Venezia.


- photos by me - do not use them without permission -