11.21.2012

LANDSCAPE DESIGN: Il verde nelle nostre case

E' risaputo: una pianta o un bouquet arreda le nostre case, dona un tocco di colore, di allegria e di classe, la rende più bella, accogliente e sana, ci tiene compagnia e rappresenta una creatura da curare e con cui dialogare, si perché, sarà una credenza popolare o verità, parlare con le nostre piante le aiuta a crescere meglio e ci aiuta sicuramente a migliorare anche le giornate più grigie. Un errore comune, che ho potuto riscontrare in molti appartamenti, è considerare una pianta un elemento d'arredamento e posizionarle in un angolo buio,
come una lampada o un quadro, le piante essendo esseri viventi hanno bisogno di accorgimenti e cure particolari, come i nostri amati animali domestici, quindi è sempre bene tener presente le esigenze della pianta che abbiamo appena acquistato, in modo tale da poterla sistemare al meglio nelle nostre case, magari facendoci consigliare dal nostro vivaio o fioraio di fiducia. Altra dote importante delle piante è quella di purificare l'aria che respiriamo, in inverno riescono ad umidificare gli ambienti resi secchi dai riscaldamenti, migliorarne la qualità e limitare l'inquinamento domestico provocato da elettrodomestici, prodotti per le pulizie, tappeti, collanti per mobili o pitture per le pareti. 
Bisogna tener presente del fabbisogno della singola specie: uno degli elementi fondamentali è sicuramente la quantità di luce, importante per il processo di fotosintesi, per la produzione di energia e quindi per la purificazione dell'aria sottraendo anidride carbonica. Importante è durante l'inverno posizionare le piante davanti le finestre o sui davanzali maggiormente esposti per facilitare l'assorbimento della luce naturale e poi ruotarle periodicamente per farle crescere in modo omogeneo e equilibrato. Importate ricordare che nei periodi più caldi il fabbisogno di acqua aumenta a causa della maggior traspirazione di questa, ma senza mai abbondare perché molto spesso si può provocare l'appassimento di una pianta: per questo bisogna sempre sentire se il terriccio è eccessivamente secco, e se la pianta è in fioritura è meglio nebulizzare l'acqua direttamente sulle foglie.
Gli ambienti ideali per accogliere le nostre piante sono la cucina, il bagno o la sala da pranzo, meglio evitare le camere da letto perché durante la notte, in assenza di luce  le piante producono anidrite carbonica. Le piante che ho in casa sono: l'Orchidea che in ogni mercatino, fioraio o vendita  di beneficenza acquisto di ogni varietà e colore, la Pathos che non ha bisogni di luce abbondante e si sta arrampicando piano piano alla parete della doccia, il Crisantemo che dona vivacità ed ama luce intensa nella sala da pranzo, una Calathea regalata ai miei, specie molto decorativa perché ha la parte sottostante delle foglie di un bordeaux brillante e una piccola Aloe Vera in cucina, ama la luce e oltre alle caratteristiche di purificazione dell'aria, dal suo estratto si possono ricavare ottime maschere lenitive per la pelle.
E voi che piante avete in casa?    





- photos by me - do not use them without permission -

Nessun commento:

Posta un commento

...thank you!